Corso di laurea magistrale a distanza

una spinta per la propria carriera professionale

Corso di laurea magistrale a distanza: un valore aggiunto fondamentale

Incrementare il proprio bagaglio di competenze ed essere sempre più competitivi all’interno del mondo del lavoro: si potrebbero riassumere con queste parole le richieste di chi desidera iscriversi ad un corso di laurea magistrale a distanza, il percorso ideale per chi vuole conciliare attività professionale e studio e conquistare un importante obiettivo personale.

Raggiungere questo scopo, con UNItalia, è davvero semplice. Portale dedicato alle università italiane riconosciute dal Miur, UNItalia garantisce infatti un servizio a 360 gradi, in cui orientamento alla didattica, counseling, assistenza amministrativa e burocratica si intrecciano per offrire all’utente una proposta completa, flessibile e in grado di rispondere a tutte le esigenze di uno studente lavoratore.

All’interno dell’offerta formativa, di cui fanno parte esami singoli e corsi di laurea completi, rientra anche il corso di laurea magistrale a distanza. Questa tipologia di corso, che fa riferimento al titolo accademico del secondo ciclo, si contraddistingue per i contenuti approfonditi e per gli studi specialistici in un determinato campo disciplinare. Si tratta di un’opzione che presuppone il precedente conseguimento del titolo di laurea triennale o di un titolo accademico estero riconosciuto idoneo in quanto ritenuto di livello corrispondente, e prevede una durata di due anni durante i quali lo studente deve conseguire un numero di crediti formativi pari ad almeno 120. Inoltre, il corso di laurea magistrale a distanza dà accesso agli studi del terzo ciclo, ossia ai corsi di dottorato, ai corsi o alle scuole di specializzazione e ai corsi di master universitario di secondo livello.

Corso di laurea magistrale a distanza: Gestione Aziendale

I corsi di laurea magistrale a distanza proposti dalle migliori università telematiche italiane e raccolti da UNItalia, in particolare, sono due. Il primo è la laurea magistrale in Gestione Aziendale. Si tratta di un corso che fornisce agli studenti lavoratori conoscenze e competenze legate alla gestione delle imprese e presta una particolare attenzione ai settori tipici del Made in Italy. Grande cura viene posta all’analisi dell’evoluzione dell’economia italiana, mentre un occhio di riguardo contraddistingue i temi della sostenibilità.

L’offerta accademica propria del corso magistrale a distanza di Gestione Aziendale copre un ampio spettro di argomenti, dall’international management al marketing, dall’economia internazionale al diritto del lavoro, enfatizzando la lezione di casi aziendali di particolare interesse dei settori tipici dell’economia dello Stivale. Il curriculum internazionale che contraddistingue questa tipologia di corso, inoltre, punta a fornire le competenze manageriali essenziali per la crescita di una nuova generazione di medie imprese globali.

Il laureato in Gestione Aziendale ha una preparazione che gli consente, dopo un idoneo periodo di addestramento, di svolgere molte funzioni, tra cui gestire in proprio imprese di piccole dimensioni, oltre ad operare con funzioni manageriali nell’ambito di singole funzioni gestionali e di singole funzioni direttive nelle diverse tipologie di aziende (private, pubbliche, non profit) e nella pubblica amministrazione. A questi sbocchi ai aggiunge la possibilità di operare nella consulenza aziendale e nelle libere professioni in campo amministrativo, contabile, fiscale, di controllo e di auditing, sia in proprio che nell’ambito di società di consulenza e di revisione nazionali e internazionali.

Corso magistrale a distanza: Giurisprudenza

Il secondo corso selezionato da UNItalia è quello, a ciclo unico, in Giurisprudenza. In questo caso viene proposto agli studenti lavoratori un solido percorso formativo che garantisce ai discenti un’adeguata conoscenza delle forme giuridiche e un’affinata capacità di strutturare presentazioni, scritte e orali, delle più svariati questioni legali. Queste ultime, in particolare, possono essere generali o speciali, per casistiche o fattispecie, e permettono allo studente di imparare ad effettuare ragionamenti e argomentazioni adeguate in linea con i dettami della giurisprudenza e dei suoi risvolti giuridici, culturali e pratici.

Per raggiungere questi obiettivi sono oggetto di approfondimento gli aspetti istituzionali, quelli organizzativi degli ordinamenti giudiziari e quelli sociologici, la deontologia professionale, la logica e l’argomentazione giuridica e l’interpretazione dei contesti all’interno dei quali occorre operare.

In affiancamento a queste tematiche, occupano una posizione di primo piano anche l’affinamento delle conoscenze legate all’aspetto linguistico, storico e informatico. Dal momento che gli ordinamenti giuridici di riferimento sono quello nazionale ed europeo, è prevista un’adeguata preparazione per il fluente utilizzo di almeno una delle lingue straniere dell’Unione Europea e l’acquisizione della terminologia giuridica in almeno una lingua straniera. In aggiunta, la cultura informatica è considerata uno strumento fondamentale, in grado di contribuire al miglioramento della gestione e allo sviluppo di quegli aspetti del settore giuridico cui l’evoluzione digitale può apportare un miglioramento significativo. Si aggiunge, infine, il valore di un bagaglio di conoscenze storiche, essenziali per una corretta valutazione degli istituti giuridici e della loro evoluzione nel tempo.

Ma quali sono gli sbocchi professionali che questa tipologia di corso porta con sé? Oltre alle tipiche professioni legali legati a notariato, magistrature e avvocatura, il corso di Giurisprudenza permette di svolgere ruoli e funzioni di rilievo in diversi aree istituzionali, nelle pubbliche amministrazioni e nel sindacato.

Ad affiancare gli studenti nel corso di entrambi gli indirizzi magistrali, inoltre, ci pensano tutor di grande competenza ed esperienza, in grado di aiutare i ragazzi nell’ottimizzazione del tempo e della gestione dello studio, e di guidare nella scelta di percorsi il più possibile personalizzati.

La Struttura dei corsi:

Secondo Ciclo

Corso di Laurea Magistrale (LM)
La Laurea magistrale è un titolo accademico di 2° ciclo rilasciato al completamento di un corso di studio che si caratterizza per contenuti teorici approfonditi e studi specialistici in un determinato campo disciplinare.
La durata del corso è di 2 anni entro cui lo studente deve conseguire Crediti Formativi pari ad almeno 120;
l’obiettivo del corso è quello di fornire allo studente una formazione di livello avanzato di elevata qualificazione in ambiti specifici.
Titolo requisito o per essere ammessi è una Laurea (L) o Diploma Universitario (DU) triennale, o titolo accademico estero riconosciuto idoneo in quanto ritenuto di livello corrispondente
Il titolo che consegue lo studente è una Laurea Magistrale che conferisce allo studente il Titolo accademico di Dottore Magistrale
La laurea magistrale da accesso agli studi di 3° ciclo, cioè ai corsi di Dottorato di Ricerca, ai corsi/scuole di Specializzazione, ai corsi di Master universitario di 2° livello

 Laurea Magistrale in Gestione Aziendale

Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza